Seleziona una pagina

Michele Guarnaccia

Essere Esonauta

Ho avuto l’incredibile e inaspettata possibilità nella mia vita di essere vicino a Michele per un decennio, ho attraversato e sperimentato un percorso incredibile. Questo mi spinge a lanciare un messaggio di cui mi faccio con gioia portavoce: se avete un po’ di nostalgia di chi siete veramente, cercate Michele e lui vi troverà.

Seduttore dell’anima, parafulmine delle contraddizioni umane, un uomo in grado di sciogliere blocchi e nodi importanti che ci relegano imprigionandoci nella pochezza della personalità.

Pioniere di nuovi mondi che appaiono nella profonda percezione di sé stessi, un funambolo in equilibrio fra realtà diverse.

Distrugge crea e unifica, un crogiolo impossibile da non attraversare per chi ha la fortuna di incontrarlo, separare l’utile dalle scorie; disturbatore della falsa quiete del vivere quotidiano e promotore della vera calma.

Un pazzo, un saggio, difficile rappresentarlo con le parole… inafferrabile, non intrappolabile, libero oltre ogni coerenza; un poeta che scava nell’animo. Fende il tuo intimo essere, lasciandoti nudo ad osservarti.

Chiara Manzini